Se il cliente è un soggetto privato senza partita iva, la ritenuta d’acconto non deve essere applicata, guardando l’esempio quindi bisognerà indicare l’imponibile, la legge l’art.1 comma 100 della legge del 24/12/2007 n.244, imposta di bollo,  e il totale fattura; in questo caso infatti il conguaglio sarà fatto in sede di…

La rivalsa del 4% in fattura non è obbligatoria ma se si vuole applicarla l’ esempio è il seguente:                                                          Luogo e data                                                          SPETT.LE                                                                                                                                 Azienda XXXXXX                                                             via xxxxxxxxxx                                                       00165 Roma                                                                    P.I. xxxxxxxxxxxx   OGGETTO: Vendita del bene o servizio        FATTURA N.    Compenso                                        E.      1000,00 Operazione effettuata ai sensi  dell’art.1. c.100 – L….

Il reddito conseguito da un contribuente minimo è anch’esso soggetto all’imposizione previdenziale (cioè anche i contribuenti minimi devono versare i contributi all’Inps,  il 16 giugno e la prima rata d’acconto a novembre). Per i contribuenti minimi la base imponibile per il calcolo dei contributi dovuti viene determinata come segue (prendendo…

Fattura regime contribuente minimo

Regime dei contribuenti minimi Ogni soggetto che decide di aprire la Partita Iva può decidere di scegliere il regime dei contribuenti minimi se prevede di non superare come ricavi la soglia dei 30.000 euro annui, questo regime prevede di non essere sottoposti all’applicazione dell’iva per l’art.1 comma 100 della legge del…