F2i apre al settore sanitario

Il fondo amministrato da Renato Ravanelli sarebbe favorito nella corsa per l'acquisizione di una quota di minoranza in Kos

Secondo Il Sole 24 Ore, F2i - guidato da Renato Ravanelli - avrebbe ripreso le trattative con gli advisor Mediobanca e Lazard, che affiancano Cir, in previsione della cessione della quota di minoranza di Kos detenuta da Ardian.
Kos, controllata al 51,2% da Cir, rappresenta uno dei principali operatori sanitari nazionali, con 75 strutture nel centro-nord Italia, oltre 7.100 posti letto e ricavi consolidati per 392,4 milioni di euro nel 2014.


In particolare, secondo il quotidiano economico-finanziario, F2i avrebbe già superato il gruppo finanziario belga Gbl e sarebbe favorita nella corsa per diventare il socio di medio-lungo periodo che affiancherà Cir nel percorso di sviluppo di Kos per i prossimi anni.
Dopo l'analisi dei numeri prospettici di Kos, entro gennaio F2i dovrebbe presentare un'offerta strutturata, mentre l'operazione vera e propria sarebbe attesa prima dell'estate. Scadrà infatti a luglio un accordo tra Cir e Ardian per la cessione delle quote azionarie del gruppo.
L'investimento di F2i rientrerebbe nella ricerca di "nuove aree d'investimento attigue a quelle infrastrutturali" e i servizi alla sanità si adatterebbero a questa logica.
Per consultare l'articolo del Sole 24 Ore è possibile visitare il seguente collegamento:

 

Articoli correlati

Cookies Policy