Tassi in Italia

Secondo uno studio condotto dall’Ufficio Studi della Cgia di Mestre sul rapporto tra banche ed imprese nel periodo che va da gennaio a luglio 2009, i tassi di interesse per un finanziamento a breve concesso alle aziende in Italia è più alto rispetto a quello applicato in Europa, mentre per finanziamenti a lungo termine la classifica si capovolge nettamente.

 

Per un finanziamento a breve erogato a luglio per un anno in Italia si aggirava intorno al 4,06%, mentre in Europa la media era di 3,72%, per contro per un finanziamento a medio-lungo termine di durata superiore a 5 anni il tasso in Italia era 3,21% contro il 3,82% in Europa.

Anche se comunque c’è da aggiungere che in Italia si è registrata la più alta contrazione del tasso per i finanziamenti a breve nel periodo che va da gennaio a luglio(1,62%) rispetto all’Europa.

Ma come ha affermato Bortolussi in Italia esiste un tessuto imprenditoriale formato oltre che da  piccole-medie imprese, anche da microimprese che utilizzano maggiormente i finanziamenti a breve per problemi di mancanza di liquidità, quindi sarebbe auspicabile per uscire dalla crisi che anche i tassi a breve si uniformassero  a quelli della media europea. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

due × cinque =