L’ORÉAL PRODOTTI PROFESSIONALI PRESENTA IL PRIMO OSSERVATORIO DELL’HAIRDRESSING IN ITALIA

PARRUCCHIERI: UN MERCATO DA 7,3 MILIARDI DI EURO

Con un fatturato di 7,3 miliardi di Euro nel 2013, 92mila saloni distribuiti su tutto il territorio nazionale – pari al 2,2% delle PMI italiane – 190 mila occupati, tra parrucchieri e collaboratori, e 43 milioni di clienti, l’hairdressing è il mercato più importante della bellezza professionale in Italia. I suoi 92mila saloni rappresentano infatti oltre il 78% dei centri dedicati alla bellezza e alla cura della persona in Italia. La fotografia del mercato coiffure è stata scattata da L’Oréal Prodotti Professionali, la Divisione dedicata alla bellezza professionale, che ha presentato oggi il primo Osservatorio del mercato dell’hairdressing in Italia.

 

Il settore della bellezza è un motore trainante dell’economia nel nostro paese. Il consumo di bellezza professionale da solo è superiore a quello di calzature e di apparecchi telefonici“, ha sottolineato Cristina Scocchia, Amministratore Delegato di L’Oréal Italia, “L’Oréal, come leader del settore, sente il dovere di impegnarsi per la valorizzazione e la professionalizzazione di queste aziende spesso piccole o piccolissime. Per favorire la loro crescita ed il diffondersi dell’impiego di giovani risorse dalle grandi capacità creative e in futuro sempre più manageriali.“. Taglio e colore sono i servizi più richiesti nei saloni italiani: 16,8 milioni di donne hanno i capelli colorati e tra queste sono 13milioni quelle che scelgono di affidarsi a un professionista per la colorazione. Il servizio colore è fondamentale per l’economia di un salone, rappresenta il 27,2% del fatturato, con un’incidenza percentuale in continua crescita. Ecco perché sono sempre di più i saloni che scelgono di affidare questo servizio a uno specialista – il colorista – una figura professionale nuova che deve sapere dosare le competenze tecniche e quelle estetiche, riuscendo a interpretare le esigenze e i desideri delle clienti. “Il mestiere dell’acconciatore occupa il quarto posto nella classifica delle professioni più praticate in Italia. Un’opportunità in termini occupazionali, anche per i più giovani, che richiede competenze specifiche e aggiornamenti continui“, ha commentato Antonio Martinez-Rumbo, Direttore Generale Italia L’Oréal Prodotti Professionali, “Ecco perché L’Oréal ha sempre puntato sulla formazione. Le Accademie di L’Oréal Prodotti Professionali sono 110 nel mondo, di cui quattro in Italia – a Torino, Milano, Roma e Cagliari. Nel 2013 sono stati 14mila gli acconciatori che hanno seguito uno dei 1.500 corsi delle nostre Accademie. La strada maestra per fare crescere questo mercato, in Italia e nel mondo, è a due corsie: una per la ricerca e l’altra per la formazione“. In Francia, dove è recente la realizzazione dei BTS (Brevetti di Tecnico Superiore) per parrucchieri, il mercato hairdressing fattura 6,2 miliardi di Euro, i saloni sono poco più della metà di quelli italiani e occupano 160mila operatori. In Italia, le 257 scuole professionali regionali formano i ragazzi tra i 14 e i 18 anni e, dopo un percorso di studi che dura dai 2 ai 4 anni, rilasciano una qualifica professionale, necessaria per avviare un salone. “La coiffure in Italia è un mercato vitale, in cui esportiamo i nostri talenti“, conclude Antonio Martinez-
Rumbo, “Credo sia auspicabile creare, anche in Italia, un percorso di formazione professionale superiore per parrucchieri. Rappresenterebbe uno stimolo forte per valorizzare questa professione e per offrire un servizio ancora più professionale“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × uno =