Risultati 2019 di CDP, l’AD e DG Fabrizio Palermo: oggi più che mai vicini al Paese

Sostiene il Paese da 170 anni. E oggi l’impegno di Cassa Depositi e Prestiti per l’Italia è ancora più forte. Lo dicono i risultati dell’esercizio 2019, approvati dal Consiglio di Amministrazione di CDP: numeri che, per riprendere le parole dell’Amministratore Delegato e Direttore Generale Fabrizio Palermo, “confermano l’importante azione svolta dal nostro Gruppo a supporto dell’economia del Paese ed evidenziano l’andamento positivo della gestione, con ritorni importanti per i nostri azionisti“. I target fissati dal Piano industriale per l’anno 2019 sono stati ampiamente raggiunti. L’utile netto consolidato si è attestato intorno ai 3,4 miliardi di euro, di cui 1,8 miliardi di pertinenza della Capogruppo. Il totale attivo di Gruppo al 31 dicembre 2019 è di 448,7 miliardi di euro. Il patrimonio netto consolidato raggiunge 36,1 miliardi di euro, di cui 23,6 miliardi relativi al patrimonio netto del Gruppo.
Nel 2019 la raccolta postale, che intendiamo tutelare e rafforzare, utilizzandola in chiave anticiclica, ha registrato la migliore performance degli ultimi 5 anni” sottolinea Fabrizio Palermo, specificando come lo scorso anno siano state mobilitate risorse per 34,6 miliardi di euro a sostegno di oltre 20.000 imprese e 1.200 enti locali. Sono state poi messe in campo “iniziative sistemiche che segnano un importante cambio di passo nel supporto che il Gruppo può dare all’Italia“. Il Gruppo ha poi approvato il suo primo Bilancio di sostenibilità, a riprova di come “sia diventata un elemento cardine di CDP, coerentemente con l’ambizione di diventare il volano dello sviluppo sostenibile del Paese“.
Oggi la sfida per l’Italia è legata all’emergenza sanitaria ed economica causata dalla pandemia Covid-19. “Il Gruppo sta continuando, di concerto con il MEF, a sostenere con misure eccezionali le imprese, la pubblica amministrazione e lo sviluppo infrastrutturale” evidenzia Fabrizio Palermo. “Abbiamo già messo in campo interventi per 17 miliardi di euro e, con le misure deliberate nei giorni scorsi, rendiamo subito disponibili 2 miliardi di euro per le esigenze di liquidità delle imprese di media e grande dimensione, e liberiamo 1,4 miliardi di euro in favore di 7.200 enti pubblici, con la rinegoziazione di 34 miliardi di euro di mutui CDP” ricorda l’AD spiegando come si tratti dell’operazione più ampia realizzata negli ultimi anni da CDP in favore di Comuni, Città Metropolitane, Province e Regioni. Oggi più che mai Cassa Depositi e Prestiti è con l’Italia: “Insieme possiamo farcela“.

Per maggiori informazioni:
https://www.firstonline.info/cdp-mobilitate-risorse-per-346-miliardi-utile-netto-a-34-miliardi/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 13 =