“Forbes” intervista Alessandro Benetton: dopo la ripartenza sarà necessario guardare sempre più a sicurezza, ecologia e digitale

“Forbes” intervista Alessandro Benetton: dopo la ripartenza sarà necessario guardare sempre più a sicurezza, ecologia e digitale

Salute, alimentazione, benessere, informazione, distribuzione: “Sono settori che verranno investiti da grandi cambiamenti, trasformazioni che sarebbero accadute in ogni caso ma più lentamente. Chi saprà adattarsi meglio e più velocemente diventerà il campione di domani“. Lo ha dichiarato Alessandro Benetton, fondatore e Presidente di 21 Invest, in una recente video intervista pubblicata da “Forbes”. La riflessione ha portato a ragionare sulla difficile situazione che stiamo vivendo, con un occhio particolarmente rivolto al futuro dell’imprenditoria. “La prerogativa va data alla sicurezza e al preservare vite umane, anche a costo di una ripartenza più lenta“, ha sottolineato Benetton. Anche in seguito alla ripresa delle attività, sarà inoltre necessario un cambiamento strutturale nei modelli di business. “Mi immagino aziende che abbiano trovato una dimensione nel digitale diversa da quella che avevano precedentemente. Siamo un paese di tante piccole e medie imprese di altissima qualità, di grande capacità nel mondo dell’artigianato, della moda, del food, ma che spesso hanno viaggiato con il freno a mano tirato a causa delle difficoltà legate ai cambi generazionali e alla digitalizzazione. Questa discontinuità che stiamo vivendo può rappresentare un’occasione per tornare a parlare di concetti che avevamo messo da parte“.
Alessandro Benetton vede l’azienda come il fulcro del cambiamento che dovremo affrontare a livello sociale, in quanto fonte di sostentamento e quindi di dignità e possibilità di progettare il proprio futuro. “Abbiamo l’occasione di rimettere l’uomo al centro“, ha dichiarato l’imprenditore. Anche il ruolo del leader di un’impresa andrà sicuramente rivisto, serviranno due doti per riuscire a svolgere bene il proprio lavoro: la prima è la responsabilità. È importante infatti saper “dare sicurezza, essere in grado di occuparsi del benessere del team“. Bisogna inoltre saper ascoltare e cogliere i segnali da parte della squadra: “Servono nuovi alleati, che diano idee e visione trasversale. Spesso queste due cose arrivano dai giovani“.

Per visualizzare il video completo:
https://forbes.it/2020/04/21/alessandro-benetton-a-forbes-ora-ripensiamo-i-modelli-di-business-video/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 − 2 =