Mutui a Tasso Fisso

Mutui a tasso fisso

I mutui a tasso fisso sono quei finanziamenti, dove il costo è già stabilito alla stipula del contratto e rimane uguale per tutta la durata del finanziamento. Per definirlo si prende come tasso di riferimento il tasso di mercato IRS (Interest Rate Swape) che dipende esclusivamente dalla durata, e si applica uno spread previsto dal mutuante (Banca). Per questo è possibile anche sapere qual’è la rata che si andrà a pagare ed essa rimarrà costante fino a scadenza.

Ad esempio se si richiede un mutuo di 128.000 € che ha una durata di 20 anni per il quale il tasso IRS è pari 3,5% e lo spread applicato dalla banca è 1,5% il TAN sarebbe 5%.

Il mutuo è ipotecario, quando il rimborso del prestito è garantito da una ipoteca su un determinato bene, solitamente l’immobile acquistato.

In generale, l’importo erogato dalla banca si aggira tra il 60% e l’80% del valore dell’immobile che risulta non dal prezzo concordato per la vendita ma dalla perizia sul bene effettuata da un esperto. Le banche negli ultimi periodi hanno esteso le percentuali di finanziamento anche oltre l’80% a fronte, tuttavia, di maggiori garanzie ovvero di condizioni più onerose rispetto a quelle di solito applicate.

Il mancato rispetto delle scadenze previste per i rimborsi periodici determina a carico del mutuatario maggiori oneri per l’applicazione di interessi di mora, la cui misura deve essere indicata nel contratto. Inoltre, qualora i ritardi si siano verificati almeno per sette volte, anche non consecutive, la banca può chiedere la risoluzione del contratto, evento che comporta la richiesta immediata di pagamento del capitale residuo.
Ulteriore conseguenza da tenere in considerazione attiene alla possibilità da parte della banca di segnalare al sistema creditizio il mutuatario come cliente non affidabile (Centrale dei Rischi), circostanza penalizzante in quanto può ostacolare la possibilità di ricorrere al finanziamento in futuro.

Quando si decide di stipulare un contratto di mutuo bisogna informarsi sul tasso d’interesse dei mutui a tasso fisso e se esso si aggira intorno al 5%, è preferibile scegliere questa tipologia di mutuo come ha recentemente consigliato il presidente americano Barak Obama.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 4 =