Il percorso professionale di Fabio Mazzeo, autore del romanzo “La solitudine degli amanti”

Alcune morti violente e due protagonisti principali che cercano di fare chiarezza sullo sfondo di una Roma sempiterna. Il giallo “La solitudine degli amanti”, in libreria dal 7 marzo, è l’opera d’esordio di Fabio Mazzeo , giornalista professionista messinese da anni trapiantato nella Capitale. Fabio Mazzeo: l’intreccio narrativo del romanzo “La solitudine degli amanti”Si intitola “La solitudine degli amanti”: uscito in stampa e disponibile in libreria dal 7 marzo, il romanzo ruota intorno agli avvenimenti scatenati dall’uccisione efferata di due donne. Le due morti sono però solo in apparenza slegate tra di loro. Lo scrittore Fabio Mazzeo utilizza come escamotage letterario e fil rouge dell’intera vicenda descritta la canzone di Ivano Fossati L’amante. Il motivo del brano è infatti riportato in forma scritta e con inchiostro verde su alcuni foglietti che vengono rinvenuti in mezzo agli oggetti personali di tutte e due le assassinate. Ciò che accomuna però le vittime e gli incaricati delle indagini per arrivare alla verità sono le vite, vissute occultando misteri indicibili. Andrea Giannini è l’ispettore delle forze dell’ordine che ha subito sulla propra pelle la macchina del fango messa in moto in seguito a un ipotizzato flirt con la moglie di un criminale. Determinato a mettere la parola “fine” alla vicenda del doppio omicidio, vive in gran segreto anche lo strazio per la scomparsa della donna di cui si era per la prima volta innamorato. Liliana Cannata invece è il magistrato che vuole a tutti i costi giungere alla verità processuale ma che si ritrova isolata nella Città Eterna, dove le linee che demarcano il dominio del bene da quello del male sono spesso molto labili. Il romanzo d’esordio di Fabio Mazzeo è in libreria dal 7 marzo ed è edito da Cairo Editore. Fabio Mazzeo: la carriera professionaleNato a Messina nel 1967, Fabio Mazzeo lavora oggi presso l’ufficio stampa e comunicazione dell’Agenzia Italiana del Farmaco, dove ricopre ruoli di coordinamento attività. Fornisce consulenza al Direttore Generale presso l’ufficio stampa di Agenas (Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali). Intraprende da giovanissimo il percorso per diventare giornalista. Nel 1986 a Messina collabora con la tv locale Telespazio, divenendo poi corrispondente sempre da Messina per l’emittente Telecolor – Video 3. Contemporaneamente segue le corrispondenze per il Corriere dello Sport. E’ incaricato dell’ideazione e conduzione di trasmissioni giornalistiche di cronaca e sport. Porta a casa svariati riconoscimenti per la sua professione: nel 1999 ottiene il Premio per il Giornalismo assegnato dalla Presidenza della Repubblica. Fabio Mazzeo partecipa inoltre alla realizzazione del primo telegiornale diffuso per intero su internet. Collabora a reportage dalla Sicilia per la trasmissione Rai “Mixer”di Giovanni Minoli. Fondatore di Tremedia – Vip TV, viene nominato come Direttore Responsabile, ruolo che ricopre per dieci anni dal 1998 al 2008. Qui lancia uno dei primi canali televisivi italiani “all news”, ovvero caratterizzati da edizioni continuative di TG a cui si alternano speciali di intrattenimento e approfondimento. Dal 2008 al 2013 è capo ufficio stampa del gruppo parlamentare del Popolo delle Libertà a Montecitorio, mentre da maggio 2013 ricopre per 3 anni l’incarico di capo ufficio stampa presso il Ministero della Salute.
www.facebook.com/grupposerenissima.it’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 3 =