Il 2 ottobre a Verona si parla di sicurezza informatica con Security Summit

Quali sono i rischi e i danni economici derivanti dal furto di proprietà intellettuali e asset vitali per le imprese del Nord-Est? Quanto sono consapevoli le PMI italiane ad alto valore aggiunto di subire una significativa emorragia di proprietà intellettuale, a favore di governi e soggetti economici di ogni nazionalità? Quali azioni si possono fare per fermare gli attacchi informatici, mirati sia ad usarne le risorse per finalità fraudolente (inviare spam, phishing, ospitare malware, sfruttarne il “brand” per colpirne gli utenti), sia a sottrarne la proprietà intellettuale per finalità di spionaggio industriale?Se ne parla al Security Summit di Verona, in programma giovedì 2 ottobre presso il Crowne Plaza Hotel Verona Fiera. La manifestazione, promossa da Clusit e Astrea, è patrocinata dal Comune di Verona e si svolge nell’ambito dell’European Cyber Security Month (ECSM), indetto dalla Commissione Europea e da ENISA. Apre il convegno la tavola rotonda “La sicurezza delle informazioni: un elemento imprescindibile per il business delle aziende del Nord-Est e per le Pubbliche Amministrazioni Locali”, incentrata sul tema della protezione delle informazioni e della sicurezza della rete. Si inizierà con l′analisi delle principali minacce sulla base dei dati del Rapporto Clusit 2014, aggiornato con quanto rilevato nei primi sei mesi del 2014, per passare quindi alla situazione e le problematiche delle aziende del Nord-Est. Partecipano: Gigi Tagliapietra, Presidente Clusit, moderatore; Tommaso Palumbo, Dirigente del Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Veneto; Bruno Giordano, Consigliere delegato all′Innovazione e Start up di Confindustria Verona; Andrea Zapparoli Manzoni e Davide Del Vecchio, autori del Rapporto Clusit; Maurizio Martinozzi, Manager Sales Engineering in Trend Micro. Seguiranno una serie di sessioni di approfondimento in ambito gestione della sicurezza, tecnico e legale, che consentono l′attribuzione di crediti CPE (Continuing Professional Education) validi per il mantenimento delle certificazioni CISSP, CSSP, CISA, CISM o analoghe richiedenti la formazione continua. Tutti gli appuntamenti del Security Summit sono a partecipazione gratuita previa registrazione sul sito www.securitysummit.it
www.marcopolo.tv/’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 + 20 =