Energie Rinnovabili: le attività di Quercus Assets Selection, società guidata da Diego Biasi

La carriera professionale di Diego Biasi, manager con un’esperienza consolidata nel settore della consulenza finanziaria, dal 2010 alla guida di Quercus Assets Selection e Quercus Investment Partners.Diego Biasi: biografia e incarichi professionali.Il percorso professionale di Diego Biasi ha inizio a Londra: dopo essersi laureato in Economia e Commercio presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia nel 1997, si trasferisce nella capitale inglese e viene assunto da Caboto Securities, società del Gruppo Bancario Intesa. Passa successivamente a Banca IMI, prima di assumere il ruolo di Managing Director di Commerzbank, incarico che lo porta a occuparsi delle quotazioni di importanti società europee. Segue un periodo nel quale fornisce consulenza a investitori privati e istituzionali, sviluppando competenze in materia di trasferimenti transfrontalieri e collaborando a livello internazionale con imprese e istituzioni collegate agli enti territoriali. Nel 2010 il passaggio al settore delle energie rinnovabili: avvia, insieme a Simone Borla, Quercus Investment Partners, fondo che opera nel comparto attraverso una serie di investimenti mirati. Diego Biasi si occupa in prima persona della definizione della strategia che porta alla realizzazione di più di venti impianti tra fotovoltaico, eolico e biomasse, per un totale di 300 milioni di Euro di equity. Amministratore Delegato di Quercus Assets Selection, ha messo a disposizione la sua esperienza in materia di conoscenza dei mercati finanziari internazionali, intervenendo nel corso di incontri e lezioni frontali organizzate dall’Università Ca’ Foscari di Venezia. Quercus Assets Selection: i fondi di investimento.Quercus Assets Selection ha il suo core business negli investimenti in asset reali, ovvero centrali solari ed eoliche. La società guidata da Diego Biasi ha lanciato negli anni tre fondi: nel 2010 Quercus Renewable Energy (QRE), focalizzato sulle centrali fotovoltaiche italiane; nel 2011 e nel 2015 Quercus Renewable Energy II e Quercus Renewable Energy III, operativi su scala europea. In totale, il portafoglio di Quercus, conta 22 impianti rinnovabili che garantiscono una potenza installata pari a 190MW. Gli investimenti sono stati indirizzati per la realizzazione dei seguenti progetti di energia: Sidlesham, Stanton Solar Farm, Burton Solar Farm, Rose Cottage, St. Stephen, Energia Verde 21, Ekovat, Teg, Arinna, Calabria Solar, Tirreno Solar, Pescina, Longiano, AL47B, AL47A, AL14, AL13, AL12, Silver Energy, Marsolar, Murgia e Celano.
www.corrierecomunicazioni.it/digital/45127_flavio-cattaneo-e-manager-dell-anno.htmrnrnIter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + sei =