Il Gruppo FS Digital Star d’Italia: il commento dell’AD Gianfranco Battisti

Il Gruppo FS Digital Star d’Italia: il commento dell’AD Gianfranco Battisti

Trenitalia e Ferrovie dello Stato Italiane sono rispettivamente al primo e al secondo posto tra le Digital Star 2020 nel settore mobilità e trasporto: è il risultato dello studio condotto dall’Istituto Tedesco Qualità e Finanza sulle eccellenze del Paese. Gianfranco Battisti, Amministratore Delegato di FS, ha espresso soddisfazione per il riconoscimento ottenuto dal Gruppo e dalla sua controllata: secondo il lavoro svolto da ITQF, le due società si contraddistinguono per il tipo di rapporto venutosi a creare tra gli utenti e il brand, caratterizzato da una forte fiducia da parte dei consumatori. “Trasparenza, fiducia, serietà. E soprattutto la persona e i suoi bisogni al centro. Una via maestra − ha commentato l’AD − su cui si sono basate, si basano e si baseranno le nostre strategie anche, e soprattutto, durante la delicata fase di ripartenza dopo il lockdown imposto dall’emergenza sanitaria COVID-19“. La ricerca dell’Istituto Tedesco, giunta alla sua seconda edizione, è stata svolta analizzando inizialmente i commenti in rete riguardanti circa 2.000 aziende italiane: 12 mesi in cui sono stati raccolti due milioni e mezzo di testi provenienti da quasi 440 milioni di fonti online. La fase successiva di scrematura ha portato poi ad una lista di sole 350 realtà, che hanno dimostrato dunque la capacità di rendere sempre più ‘umano’ il legame digitale tra azienda e utente. Un legame frutto di numerosi fattori, dal customer care alla responsabilità sociale d’impresa: “Un risultato – ha sottolineato Gianfranco Battisti – che non è frutto del caso, ma del lavoro di squadra costante e quotidiano portato avanti dal Gruppo FS Italiane e dalle sue Società. Il rapporto con i cittadini, con i media, con gli stakeholder gioca infatti un ruolo fondamentale per trasmettere l’idea di sviluppo del futuro – sostenibile, condiviso e integrato – che noi del Gruppo FS stiamo portando avanti“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × 5 =