Europa e Asia, un’antichissima storia di interscambi raccontata da Motta Editore

L’Europa e l’Italia in primis sono da sempre in stretto contatto con l’Asia attraverso la "via della seta". Di questi rapporti, consolidatisi in particolare durante il ‘200, parla Motta Editore nel volume "Medioevo", che contiene un saggio dedicato ai grandi viaggiatori e alla scoperta dell’Oriente.

Motta Editore

Motta Editore racconta la Via della seta

Asia ed Europa, due continenti più vicini di quanto possiamo immaginare. Tra il Vecchio continente e Paesi come Cina, Giappone e Corea del Sud, ci furono importanti contatti già nei secoli passati, in particolare nel corso del ‘200, grazie ai carovanieri che viaggiavano tra Europa e Asia. A questo affascinante argomento è dedicato il saggio "I grandi viaggiatori e la scoperta dell’Oriente", pubblicato da Federico Motta Editore nel volume "Medioevo". La Via della seta era una rete di strade carovaniere e rotte marittime che collegavano Cina e Impero romano. Durante la dinastia Han, nel III Secolo, i commerci fiorirono e portarono i mercanti cinesi in Occidente. Il periodo di maggior ricchezza fu quello del condottiero mongolo Gengis Khan. Come raccontato da Motta Editore, i rapporti tra Italia e Cina risalgono a tempi antichissimi. Il più famoso italiano viaggiatore, il veneziano Marco Polo, viaggiò fino in Cina nel XIII Secolo e raccolse la sua esperienza nell’opera "Il Milione".

La storia di Motta Editore e i riconoscimenti ottenuti

Fondata nel 1929, Federico Motta Editore è sinonimo di qualità e autorevolezza. Il valore delle opere pubblicate ha permesso al marchio di affermarsi e conseguire diversi riconoscimenti: tra questi, il Premio Speciale per la Cultura della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2010, il Premio Pirelli InterNETional Awards nel 2007 e l’Ambrogino d’Oro nel 1980. L’autorevolezza di Motta Editore è avvalorata dalle diverse collaborazioni avviate nel corso degli anni. Con la Casa Editrice hanno lavorato autori di fama mondiale come Umberto Eco e Margherita Hack, oltre a realtà di primo piano come Telecom, Telefono Azzurro, Zecchino d’Oro, Rai, Ministero dell’Istruzione, Disney, Il Corriere della Sera e Il Sole 24 Ore. Peculiarità della Casa Editrice è la forte spinta verso l’innovazione, che l’ha portata a corredare le pubblicazioni di strumenti all’avanguardia per l’epoca quali il Sonobox, le Tavole Transvision e in seguito i CD-Rom e i VHS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × tre =