Dopo la fiducia al Senato con 169 voti favorevoli, con la mancanza di 4 senatori a vita, ieri Renzi ha ottenuto la fiducia anche alla Camera con 378 voti favorevoli. Il governo Renzi è composto da 16 ministri 8 donne e 8 uomini, il programma presentato è molto ambizioso e…

Si discute in questi giorni se sia meglio un nuovo governo con Renzi o con Letta, Renzi è pronto ma Letta pare che non abbia intenzione di lasciare l’incarico, e proporrà oggi “Impegno Italia”. Il presidente Napolitano afferma che è il Pd che deve decidere, chi sarà al capo del…

Dalla sfiducia data al governo Monti dal PDL, alle sue successive dimissioni, alle elezioni politiche, alla voglia di cambiamento rappresentata dal voto al Movimento 5 stelle, molti avvenimenti sono stati al centro dell’attenzione del popolo italiano, ma nonostante ciò la situazione economica non è certo migliorata.  

14/11/2011 Da sabato 13/11/2011 il nostro ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi si è dimesso, per i sostenitori solo per colpa dello spread e per un gesto di generosità, per altri perchè la votazione del rendiconto aveva dimostrato che il premier non aveva più i numeri in Parlamento e perchè…

15/10/2011 Oggi in 82 Paesi del mondo sfilano in piazza il popolo degli indignati, il popolo derubato del proprio futuro per volere dei potenti e di strategie governative di generazioni precedenti.Economia Oggi non è un portale politico o giornalistico ma oggi vuole analizzare alcuni aspetti che potrebbero aver portato alla…

21/09/11 Secondo S&P, l’Italia sarebbe meno capace di rientrare del debito pubblico, sia a breve che a lungo termine S&P sostiene come l’Italia offra deboli prospettive di crescita economica, con il Paese governato da una fragile coalizione: dunque un problema economico ma anche politico.

11-05-11 Il Fmi (Fondo monetario Internazionale) nella visita a Roma ha dato pareri ottimistici per l’Italia che grazie al consolidamento di bilancio e il rafforzamento della stabilita’ finanziaria ha reso l’economia piu’ solida,  presupposto essenziale per la crescita.

09/05/11       L’Italia secondo il rapporto dell’Ocse  ha affrontato la crisi finanziaria con ”saggezza” ma per rafforzare la crescita economica bisogna procedere sulla strada delle riforme. Gli aspetti positivi secondo il rapporto sono la tenuta dei conti pubblici e  l’obiettivo perseguito di azzerare il deficit .

Deficit 4,3%

27 Gennaio 2011 Il Fondo Monetario Internazionale (Fmi), ha affermato oggi nell’aggiornamento del ‘Fiscal Monitor che il deficit dell’Italia si attestera’ nel 2011 al 4,3% del Pil  e nel 2012 al 3,5%, l’Italia con tale deficit é uno dei paesi più virtuosi d’Europa, insieme alla Germania.

Fine Recessione

  26 /05/10 l’Ocse, nella sezione per l’Italia del suo “Economic out look” ha affermato che la recessione in Italia “é finita a metà del 2009″e conferma per il nostro Paese le previsioni di crescita fatte in autunno. La ripresa attesa “è debole – spiega ancora l’organizzazione parigina a proposito…

ocse:italia colpita dalla crisi

11/03/10 Nel Rapporto dell’Ocse “Obiettivo crescita “2010 la crisi si tradurrà per l’Italia in un calo del PIL del 4,1%, di cui 1,9 causati dal deterioramento dell’occupazione e 2,2 dal costante aumento del costo del capitale, contro una media europea del 3,1%. Per l’Ocsel’Italia deve ridurre le tasse sul lavoro…