Fiat,Chrysler,Opel

FiatDopo l'accordo con la Chrysler , e mentre sono erogati 4,5 miliardi di dollari di finanziamenti statali americani per ripianare i conti in sospeso del colosso americano, diretto verso la bancarotta pilotata, Sergio Marchionne cerca di stringere accordi anche con  l'Opel , l'accordo concluso questa settimana ha spinto la proposta per acquisire gli stabilimenti tedeschi della casa automobilistica controllati dalla General Motors, ma l’operazione si annuncia tutt’altro che facile.

Il capo della Fiat, con i suoi piani ha finora incontrato forte resistenza nella politica tedesca come anche fra i dipendenti di Opel, il commissario Ue all’industria Verheugen aveva mostrato il proprio scetticismo sulle possibilità che un’azienda fortemente indebitata come la Fiat  potesse mandare in porto due trattative di questa portata. Ma se tutto ciò dovesse avvenire la Fiat diventerebbe uno dei più influenti colossi mondiali del settore automobilistico, e sarebbe la dimostrazione lampante di come la crisi possa in realtà diventare una vera opportunità per crescere .

Cookies Policy