Luigi Ferraris intervistato dall’Ansa: Terna inaugura nuova sede a Genova

Interviste - Luigi Ferraris - Terna

A Genova per l'inaugurazione di una nuova sede di Terna, l'Amministratore Delegato e Direttore Generale della società, Luigi Ferraris, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni dell'Ansa:

Luigi Ferraris: "A livello nazionale prevediamo di investire nei dieci anni circa 12 miliardi di euro. Quindi sono investimenti molto importanti, perché servono ad accompagnare la transizione energetica che attualmente è in atto e che vede già l'Italia, oggi, come una delle nazioni che hanno un consumo energetico prodotto da rinnovabili pari al 38-40% e si prevede che [questa percentuale] possa aumentare. Evidentemente dobbiamo accompagnare questo percorso di crescita delle rinnovabili, facendo sì che la sicurezza dell'energia rimanga tale e che non ci siano rischi per la sicurezza del paese. Quindi, in questo senso, dobbiamo aumentare la magliatura, come si dice tecnicamente, della rete, e le interconnessioni tra i luoghi dove si produce l'energia e i luoghi dove si consuma l'energia. Sarà sempre più importante tenerlo presente nello sviluppo dei nostri piani".

Luigi Ferraris

Quando gli si chiede quale sia il progetto di punta di Terna, Luigi Ferraris sostiene:

Luigi Ferraris: "Abbiamo più progetti di punta. Ci sono dei progetti che prevedono il completamento delle interconnessioni, per esempio con la Francia. È un progetto importante, che prevede un collegamento Italia-Francia tutto completamente in cavo, quindi vuol dire interrato e che seguirà il letto del percorso stradale, non avrà impatto visivo ambientale e permetterà di collegare l'Italia alla Francia, aumentando la capacità di interconnessione con questo Paese".

Ferraris aggiunge:
Luigi Ferraris: "Sono investimenti caratterizzati da una sostenibilità che tiene conto di tutte le tecnologie più avanzate. In questo senso, stiamo prevedendo e realizzando in alcuni casi anche l'interramento di alcune linee aeree nei centri maggiormente abitati e a maggiore densità abitativa. Uno di questi, ad esempio, vicino allo Stadio Marassi, dove stiamo pianificando e realizzando e prevediamo, una volta finito il campionato di calcio, di fare degli interventi di ulteriore completamento dell'opera, per interrare completamente quella linea, quindi eliminare i piloni esistenti, riducendo del tutto l'impatto visivo".

L'intervista si chiude con una domanda su quanto e perché sia importante la Liguria nel disegno di Terna.

Luigi Ferraris: "Noi gestiamo una rete", evidenzia Ferraris, "quindi fatemi dire, in generale, [che] in una rete tutto è importante. La Liguria è importante perché comunque vale 2.000 chilometri di rete d'alta e altissima tensione; è al confine anche con la Francia, che è un paese da cui noi importiamo energia; è uno snodo collegato con il Basso Piemonte, quindi col Piemonte, poi direttamente anche con la Lombardia, quindi fa parte di una zona che è ancora industrializzata in maniera importante. Quindi la gestione di quest'area per noi è rilevante. Da qui si inserisce anche la sede che inauguriamo oggi e su cui abbiamo investito due milioni di euro per portarla ai livelli massimi di sostenibilità, in termini di efficienza energetica, di consumi d'energia e il grosso dei consumi di questa sede viene alimentato attraverso pannelli solari".

Il video dell'intervista a Luigi Ferraris, AD di Terna, è disponibile al seguente link:
http://wwwra.ansa.it/sito/videogallery/economia/2018/04/09/terna-200-milioni-di-investimenti-in-liguria_1eb39a5e-6272-4be7-a108-586d6760b0e8.html

Articoli correlati

Cookies Policy