Aeroporti Holding cede quota in ADF – Aeroporti di Firenze

Mauro Maia, Senior Partner di F2i, commenta l'operazione


Atteso per oggi il closing dell'operazione con cui Cedicor, holding del gruppo Corporacion America, ha acquisito una quota del 33,4% circa di AdF - Aeroporti di Firenze, da Aeroporti Holding, societĂ  controllata da Sagat - societĂ  di gestione dell'Aeroporto di Torino Caselle controllata da F2i, il Fondo italiano per le infrastrutture amministrato da Vito Gamberale.


Secondo quanto riportato in data odierna dall'agenzia MF Dowjones, il prezzo pattuito per l'operazione sarebbe di 13,42 euro per azione. Il Senior Partner di F2i e Consigliere d'amministrazione della SEA, Mauro Maia, ha dichiarato: "Il consiglio di amministrazione di Aeroporti Holding, che rappresenta i soci della società Sagat, Equiter del Gruppo IntesaSanPaolo e Tecnoinvestimenti, ha ritenuto di aderire all'offerta ricevuta da Cedicor ritenendola interessante". Mauro Maia, che in F2i si occupa dei settori delle telecomunicazioni e degli aeroporti, ha ricordato che "ADF é da lungo tempo al centro di un dibattito politico a livello della Regione Toscana in relazione alla costruzione di una nuova pista di maggiore lunghezza. Tale pista secondo la Regione potrà essere realizzata solo se si concretizzerà un accordo tra gli aeroporti di Pisa e di Firenze al fine di sviluppare un unico sistema aeroportuale toscano". Poiché "Cedicor ritiene di poter sviluppare tale progetto e, da quanto letto sui giornali, proporrà la fusione delle due società aeroportuali dopo averne preso il controllo", ha dichiarato Mauro Maia, da qui avrebbe deciso di presentare un'offerta per l'acquisizione della quota di AdF controllata da F2i attraverso Aeroporti Holding.

Cookies Policy