Eni, presidente Recchi firma il suo primo libro “Nuove energie”

È in libreria il saggio “Nuove energie - Le sfide per lo sviluppo dell’Occidente” di Giuseppe Recchi (Marsilio), dal 2011 presidente di Eni.

Il libro ripercorre la storia dell’energia nel mondo moderno guardando alle sfide del futuro e punta a rendere accessibile a tutti il dibattito sulle nuove fonti energetiche. Il punto di partenza è la rivoluzione dello shale gas, che sta trasformando gli Stati Uniti da paese importatore a grande esportatore. Il volume tocca poi diversi temi, dalla storia del petrolio e del suo sfruttamento agli equilibri geopolitici che questo ha determinato, dalla sostenibilità ai sussidi alle rinnovabili, fino alle occasioni mancate dall’Europa per non perdere il treno delle nuove fonti energetiche. Ma “questo libro non parla soltanto di petrolio e di gas. Parla anche di un’Europa sempre più indispensabile” si legge nella prefazione di Sergio Romano.

“I temi dell’energia non sono lontani da nessuno di noi, e non è un mero dettaglio se l’Italia e l’Europa riusciranno o meno a inserirsi nel solco di questa nuova rivoluzione tecnologica. – commenta Recchi -. La prospettiva attraverso cui ho scritto questo libro non è quella di uno storico né di uno scrittore, ma di un uomo d’impresa che ha lavorato in aziende e in settori affascinanti. Desideravo trasmettere le mie esperienze e le conoscenze acquisite insieme a tutta la passione per un lavoro che ricopre un ruolo strategico negli scenari dell'economia mondiale”. Il libro sarà presentato giovedì 6 marzo, alle 18, presso l’Accademia dei Lincei a Roma e lunedì 10 marzo, alle 18 presso la Fondazione Corriere della Sera a Milano.

Fonte

Articoli correlati

Cookies Policy