Articoli

"Con l’energia verde alla fine si inquina di più"

Venerdì 21 Marzo 2014 09:41

È uno degli effetti perversi delle sovvenzioni europee. Come spiega Giuseppe Recchi (Eni) nel suo nuovo libro.

Leggi tutto: "Con l’energia verde alla fine si inquina di più"

   

Vito Gamberale in corsa per la presidenza di Telecom Italia

Lunedì 17 Marzo 2014 15:24

Il 12 marzo, Il Sole 24 Ore ha pubblicato un articolo a firma di Antonella Olivieri in cui Vito Gamberale è indicato come possibile candidato alla presidenza di Telecom Italia.

Il prossimo presidente della società, riporta il quotidiano economico-finanziario, sarà nominato direttamente dall'Assemblea del prossimo 16 aprile, a seguito della ratifica dell'ordine del giorno richiesta da parte di Findim, la finanziaria che fa capo a Marco Fossati e che detiene una quota del 5% in Telecom Italia.

Leggi tutto: Vito Gamberale in corsa per la presidenza di Telecom Italia

 

Così le “nuove energie” salveranno ancora le balene (e speriamo l’Italia)

Mercoledì 12 Marzo 2014 07:19

Il grande balzo in avanti degli USA sullo shale gas e l’arretratezza europea. Un libro di Recchi, presidente dell’Eni.

“Di balene neha salvate più il petrolio che Greenpeace”. Sembra una provocazione, ma, ci ricorda Giuseppe Recchi, presidente Eni e autore di “Nuove energie” (Marsilio editore) l’unica vera penuria nella disponibilità di un combustibile è stata raggiunta nella metà dell’800 quando le baleniere di tutto il mondo faticavano sempre più a trovare i preziosi cetacei, il cui olio illuminava tutto il mondo sviluppato dell’epoca.

Leggi tutto: Così le “nuove energie” salveranno ancora le balene (e speriamo l’Italia)

 

Energia: la sfida dell'occidente in 'Nuove energie' del presidente Eni Recchi

Lunedì 10 Marzo 2014 09:41

È stato presentato oggi a Milano il libro 'Nuove energie. Le sfide per lo sviluppo dell'occidente', edito da Marsilio, di Giuseppe Recchi, dal 2011 presidente di Eni, con una prefazione di Sergio Romano.

Leggi tutto: Energia: la sfida dell'occidente in 'Nuove energie' del presidente Eni Recchi

 

La Ue voleva energia pulita. Sbagliando, ha aumentato il carbone Un’altra prova che l’euro-burocrazia arrogante non ne fa una giusta

Venerdì 07 Marzo 2014 09:15

Come mai la politica europea del 20-20-20 che voleva incentivare l’energia pulita e ridurre le emissioni di gas serra si è rivelata un flop clamoroso e ha rilanciato addirittura l’uso del carbone nelle centrali elettriche?

Fonte


 

La super fibra di F2i

Giovedì 06 Marzo 2014 14:39

Il Comune di Bologna e Metroweb SpA, società controllata da F2i – Fondi italiani per le infrastrutture e FSI – Fondo Strategico Italiano, hanno raggiunto un accordo che consentirà l’accesso ad Internet attraverso connessioni banda ultra larga (100Mbps) a circa 40.000 famiglie.

Leggi tutto: La super fibra di F2i

 

Aeroporti Holding cede quota in ADF – Aeroporti di Firenze

Mercoledì 05 Marzo 2014 12:18

Mauro Maia, Senior Partner di F2i, commenta l'operazione


Atteso per oggi il closing dell'operazione con cui Cedicor, holding del gruppo Corporacion America, ha acquisito una quota del 33,4% circa di AdF - Aeroporti di Firenze, da Aeroporti Holding, società controllata da Sagat - società di gestione dell'Aeroporto di Torino Caselle controllata da F2i, il Fondo italiano per le infrastrutture amministrato da Vito Gamberale.

Leggi tutto: Aeroporti Holding cede quota in ADF – Aeroporti di Firenze

 

Eni, presidente Recchi firma il suo primo libro “Nuove energie”

Mercoledì 26 Febbraio 2014 00:00

È in libreria il saggio “Nuove energie - Le sfide per lo sviluppo dell’Occidente” di Giuseppe Recchi (Marsilio), dal 2011 presidente di Eni.

Leggi tutto: Eni, presidente Recchi firma il suo primo libro “Nuove energie”

 

Che fine fa il sacchetto dell’umido?

Giovedì 20 Febbraio 2014 13:02

Pierpaolo Mariani (Waste Italia – Gruppo Sostenya): “L’impianto di Vigevano consentirà di ricavare metano dai rifiuti organici”

Potrebbero essere presto lontani i tempi in cui il ciclo dei rifiuti si chiudeva con l'accumulo dei famigerati sacchi neri in discarica. La parola chiave, per il futuro, è ormai inequivocabile: sostenibilità. Ne sa qualcosa Pierpaolo Mariani, Responsabile della logistica e degli impianti a tecnologia di base di Waste Italia, la società del Gruppo Sostenya leader nella gestione dei rifiuti non pericolosi.

Leggi tutto: Che fine fa il sacchetto dell’umido?

 

Autorizzato impianto di produzione di energia verde da rifiuti organici nel comune di Vigevano

Mercoledì 12 Febbraio 2014 09:03

Pietro Colucci (Kinexia): “ulteriore risultato dell’esperienza e del know-how del nostro Gruppo in oltre venti anni di attività nel settore”

Lo scorso 29 gennaio, Kinexia SpA– holding di partecipazioni finanziarie che opera nel settore delle energie rinnovabili e dell’ambiente, guidata da Pietro Colucci – ha annunciato che la collegata Azienda Servizi Gestioni Ambientali ha ricevuto  l’autorizzazione per la costruzione e l’esercizio di un impianto di produzione di energia verde da rifiuti organici nel comune di Vigevano, in provincia di Pavia.

Leggi tutto: Autorizzato impianto di produzione di energia verde da rifiuti organici nel comune di Vigevano

   

VALUE PARTNERS RIAPRE L’UFFICIO DI DUBAI E RAFFORZA LA PROPRIA PARTNERSHIP

Lunedì 10 Febbraio 2014 11:00

VALUE PARTNERS, MULTINAZIONALE DELLA CONSULENZA STRATEGICA, RIAPRE L'UFFICIO DI DUBAI E RAFFORZA LA PROPRIA PARTNERSHIP CON L'INGRESSO DI TRE NUOVI PARTNERS:
RODRIGO MOTTA MENDES (PER L'AMERICA LATINA),
FRANCESCO PAVONI (PER IL FAR EAST)
ED ENRICO LUCIANO (PER L'EUROPA)

Milano, 10 Febbraio 2014 - Value Partners Management Consulting rafforza la sua partnership internazionale con l'ingresso di tre nuovi partner e riapre la sede di Dubai.
"L'arrivo di tre nuovi partners di lunga esperienza e la riapertura della sede di Dubai", afferma Giorgio Rossi Cairo, managing director di Value Partners," confermano la volontà della partnership di accrescere la competitività di Value Partners a livello globale e in particolare nelle aree geografiche che continuano a mantenere elevati tassi di crescita, dall'America Latina al Far East".

Leggi tutto: VALUE PARTNERS RIAPRE L’UFFICIO DI DUBAI E RAFFORZA LA PROPRIA PARTNERSHIP

   

Efficienza energetica. Nuovo driver per l’economia europea. Pietro Colucci: “un aspetto che ci vede in ritardo spaventoso”

Mercoledì 29 Gennaio 2014 11:02

Lo scorso 22 gennaio, la Commissione Europea ha presentato il nuovo Pacchetto Clima & Energia, che fissa gli obiettivi dell’Unione Europea al 2030 per la riduzione delle emissioni di gas serra (40% in meno rispetto al 1990) e la percentuale minima di energia ricavata da fonti rinnovabili (con l’obiettivo del 27% sul totale complessivo).

Leggi tutto: Efficienza energetica. Nuovo driver per l’economia europea. Pietro Colucci: “un aspetto che ci vede in ritardo spaventoso”

   

Intervento di Vito Gamberale sullo stato di salute del settore fotovoltaico

Giovedì 12 Dicembre 2013 14:31

Lo scorso 28 novembre, l’Ing. Vito Gamberale ha partecipato all’appuntamento annuale organizzato da HFV – Holding Fotovoltaica SpA presso la sede del GSE – Gestore Servizi Energetici di Roma, per discutere  dello stato di salute del settore fotovoltaico.

Vito Gamberale, in rappresentanza dell’azionista di HFV (tra i principali player nazionali del settore) F2i – Fondi italiani per le infrastrutture (di cui è Amministratore Delegato), nonché tra i principali protagonisti della diffusione del telefono cellulare in Italia negli anni Novanta (quando Gamberale era alla guida di TIM – Telecom Italia Mobile, la società si affermò  quale leader mondiale nel settore della telefonia mobile) ha risposto ad alcune domande del giornalista Enrico Cisnetto in un’apposita sezione del Convegno che ha dato il nome all’Evento: “Il fotovoltaico come il computer e il telefono cellulare?”.

La conversazione tra l’Amministratore Delegato di F2i e il giornalista è partita da un confronto operato dall’Ing. Gamberale, tra le due realtà, telefono cellulare e fotovoltaico, anche alla luce dell’attuale leadership italiana in questo settore.

Leggi tutto: Intervento di Vito Gamberale sullo stato di salute del settore fotovoltaico

   

L’Ing. Vito Gamberale ha partecipato al Convegno dal titolo “Il fotovoltaico come il computer e il telefono cellulare?”

Lunedì 02 Dicembre 2013 17:13

Vito Gamberale ha partecipato al Convegno HFV dal titolo "Il fotovoltaico come il computer e il telefono cellulare?". L'evento, organizzato da HFV - Holding Fotovoltaica SpA, in collaborazione con l'AEIT e il GSE, si è svolto a Roma lo scorso 28 novembre 2013.

Leggi tutto: L’Ing. Vito Gamberale ha partecipato al Convegno dal titolo “Il fotovoltaico come il computer e il telefono cellulare?”

   

Vito Gamberale al Convegno organizzato da CIGL-SLC sulle TLC

Venerdì 15 Novembre 2013 10:49

Vito GamberaleL’Amministratore Delegato di F2i, Vito Gamberale, ha partecipato al Convegno organizzato da CIGL-SLC sulle TLC dal titolo “Made for Italy. Poste Italiane e Telecom Italia – Due aziende italiane per il sistema Paese”.

Nel corso del suo intervento, Vito Gamberale, si è pronunciato su alcune delle tematiche che interessano in questi giorni Telecom Italia, sostenendo che si tratta di una Società attraverso cui passa l’evoluzione del Paese. Vito Gamberale ha in particolare auspicato un serio interessamento da parte del Governo italiano alla situazione che Telecom Italia sta attraversando, ed ha manifestato scetticismo verso l’azionista spagnolo della Società, esprimendo la propria contrarietà al fatto che azionisti stranieri possano pagare i propri debiti con cash flow generato in Italia. A tale proposito, Vito Gamberale ha ricordato l’analogia con l’episodio che, nel 2006, lo aveva portato ad opporsi alla fusione con la spagnola Abertis e a lasciare Autostrade, di cui all’epoca era Amministratore Delegato. “La banda larga è ciò che sono state le autostrade negli anni ’60: non se ne può fare a meno”, ha aggiunto.

Leggi tutto: Vito Gamberale al Convegno organizzato da CIGL-SLC sulle TLC

   

Vito Gamberale guidò la rivoluzione della telefonia mobile in Italia

Martedì 05 Novembre 2013 09:32

Nel 1990, la diffusione del radiomobile in Italia aveva una percentuale bassissima (meno dello 0,5%), soprattutto se confrontata con quella di altri Paesi europei. La rivoluzione ebbe inizio circa un anno dopo, quando la SIP decise di far diventare il radiomobile un fenomeno di massa e non più un oggetto di lusso riservato alle élite. Come ricorda Vito Gamberale, che in quegli anni ricoprì l'incarico di Amministratore Delegato della SIP e successivamente di Telecom Italia Mobile, nella sua lectio magistralis del 2007 (in occasione di una laurea honoris causa in Ingegneria delle Telecomunicazioni, conferitagli dall'Università di Roma Tor Vergata), in pochi mesi venne creata una capillare rete di vendita con corner interni o punti vendita dedicati, arrivando "nel giro di due anni, dal '91 al '93, ad oltre 2.500 punti vendita, collegati al sistema informatico centralizzato della SIP". Si trattò di una rivoluzione a livello europeo, attraverso la quale prese avvio in Italia la liberalizzazione della vendita dei terminali, sino ad allora gestita in monopolio.

Leggi tutto: Vito Gamberale guidò la rivoluzione della telefonia mobile in Italia

   

FERNANDO DU CHENE DE VERE E LA NASCITA DELLA PUBBLICITÀ AUTOFILOTRANVIARIA IN ITALIA

Mercoledì 30 Ottobre 2013 15:20

Fondatore della F. du Chène & C, Fernando Du Chene De Vere è l’imprenditore italiano che ha portato la pubblicità sui mezzi di trasporto pubblico. Nel 1888 stipulò, infatti, un accordo con la S.A.O. (Società Anonima degli Omnibus per la città di Milano) che garantiva l’installazione di cartelli pubblicitari al di fuori delle vetture. Fu questo un primo passo significativo per la nascita e la successiva diffusione della pubblicità autofilotranviaria in Italia. Da allora, nei pressi del capoluogo lombardo, cominciarono a manifestarsi i cartelloni sulle “corone” e gli “imperiali” delle vetture tranviarie. Sei anni più tardi, nel 1894, la nuova tendenza si trasportò anche all’interno dei mezzi, attraverso l’installazione di vetrofanie colorate e insegne su corrimano e soffitti.

Leggi tutto: FERNANDO DU CHENE DE VERE E LA NASCITA DELLA PUBBLICITÀ AUTOFILOTRANVIARIA IN ITALIA

   

Quando Vito Gamberale si oppose al “Gaucho”

Giovedì 17 Ottobre 2013 16:51

Il profetico no di Vito Gamberale alla fusione tra Autostrade e Abertis

Nel 2006, Vito Gamberale chiude la sua esperienza di 6 anni in Autostrade per l’Italia, in profondo disaccordo con il CdA e la proprietà della società (la famiglia Benetton), favorevoli a un progetto di fusione con la spagnola Abertis.

In occasione di una riunione del CdA di Autostrade del 3 maggio 2006, Vito Gamberale invitò azionisti e consiglieri a rimeditare il progetto di fusione, soprannominato “Gaucho”, appellandosi all’orgoglio nazionale di una grande azienda che, sino ad allora, aveva rappresentato “un esempio di Italia produttiva, che vuole impegnarsi sempre di più per un futuro migliore”. Nonostante il suo appello, il CdA votò a favore della fusione.

Leggi tutto: Quando Vito Gamberale si oppose al “Gaucho”

   

GIUSEPPE RECCHI (ENI) SARÀ NEL TEAM FREERACING CHE PARTECIPA AL RALLYE DU MAROC 2013

Domenica 13 Ottobre 2013 00:00

Il Presidente Eni Giuseppe Recchi partecipa in moto al Rallye du Maroc 2013, che si svolge dal 13 al 19 ottobre, ultima tappa del Campionato del Mondo 2013 dei Cross Country Rallies.

Leggi tutto: GIUSEPPE RECCHI (ENI) SARÀ NEL TEAM FREERACING CHE PARTECIPA AL RALLYE DU MAROC 2013

   

Tutte le pagine:

Cookies Policy